Il progetto - La Mia Prima Granfondo

Il progetto


Il 24 maggio 2015 ho partecipato alla prima Novecolli della mia vita. È stata un’esperienza così bella (e così bagnata!) e le emozioni sono state così intense che fin da subito ho pensato al modo di condividerle. Ecco perché a giugno 2017 è nato La Mia Prima Granfondo, ed ecco spiegato il nome del mio sito.

In questo sito si parla di bici da corsa: racconto le mie esperienze, il mio modo di prepararmi, il mio atteggiamento verso la bici. Io però non sono un preparatore atletico, un medico sportivo o un ciclista professionista. Quello che racconto va bene per me e spero possa servire a chi legge per evitare i miei errori. Ma chi vuol fare sul serio deve rivolgersi a suoi professionisti. Si può fare a meno del biomeccanico e del preparatore atletico, almeno finché non si punta a fare il risultato. Sicuramente, è sbagliato copiare quello che fanno gli altri perché “lo ha detto il preparatore del mio amico”: ognuno di noi è diverso. Non si può però rinunciare alla salute: quindi prudenza in bici e controlli dal medico sportivo. Sempre.

Chi in bici va solo a passeggio con la famiglia può farne a meno, ma per tutti gli altri, appena le pulsazioni cominciano a salire, la visita dal medico sportivo a mio avviso è necessaria. E non solo perché senza il certificato alle granfondo non si può partecipare, ma anche perché è l’unico modo per essere tranquilli e spingere sui pedali con serenità.

Questo sito ospita una (crescente) sezione dedicata alle salite. È sulle salite che è nata l’epopea dl ciclismo, le grandi imprese dei campionissimi passati e presenti. Anche la maggior parte di noi cicloamatori tra le imprese che ricorda con maggiore piacere cita sicuramente lo Stelvio piuttosto che il Mortirolo o il muro di Sormano. Ho quindi pensato di pubblicare le “mie” salite, man mano che le faccio, descrivendole con dati tecnici, profilo altimetrico e un mio commento. L’obiettivo non è tanto spiegare come fare il tempo, quanto piuttosto come farle in sicurezza, con un occhio alle strade, al traffico e al meteo.

Una piccola precisazione. Tra i dati inclusi in ogni scheda salita, ci sono regione e provincia. Si riferiscono al punto di inizio della ascesa. In questo modo si evitano ambiguità, dato che molte salite terminano a un valico che funge da confine.

L’idea delle descrizioni delle salite mi è stata ispirata da salite.ch, un sito che esiste da tanto tempo e che moltissimi appassionati conoscono bene. L’algoritmo che uso per valutare la difficoltà di una ascesa – da una stella per le più facili a 5 per quelle terribili – è quello di salite.ch, così come lo strumento che uso per generare il grafico della salita.

La Mia Prima Granfondo è un sito aperto a qualsiasi tipo di collaborazione: se hai percorso una salita che ti ha gratificato in modo particolare e ti senti in grado di raccontarla a tutti, scrivi a info@lamiaprimagranfondo.it e valutiamo insieme cosa puoi fare. Tieni però presente che questo è un progetto assolutamente amatoriale e non sono previsti compensi per i contributor.